POSITAL

Indirizzo e-mail o password errati. Si prega di riprovare.

Produzione di rampe di sensori Wiegand
per la raccolta di energia

wiegand_production3

POSITAL ha aggiornato i suoi impianti per la produzione di sensori Wiegand. Questi componenti, che generano piccole quantità di energia elettrica da moto rotatorio, sono utilizzati per energizzare a bassa potenza dispositivi elettronici come i circuiti di conteggio. Ad oggi, sono stati prodotti e venduti più di 500.000 sensori Wiegand, l'80% dei quali sono utilizzati nelle applicazioni di feedback motore. Con i suoi impianti di produzione ampliati, POSITAL ha la capacità di produrre ogni anno un altro milione di dispositivi, con materiale garantito per i prossimi 10 milioni di sensori.

La risorsa principale al mondo per Wiegand Wire, dal 2014

  • Oltre 500.000 sensori Wiegand prodotti e venduti fino ad oggi
  • Strutture migliorate per aumentare la produzione e disponibilità di offerta
  • Capacità produttiva di oltre 1 milione di sensori Wiegand all'anno
  • Materiale assicurato per i prossimi 10 milioni di sensori Wiegand per soddisfare le richieste
  • Miglioramento continuo dei livelli di prestazione

Wiegand e prodotti correlati. L'azienda utilizza i sistemi di contatori Wiegand nei propri encoder rotativi multigiro IXARC. Fornisce anche sensori Wiegand ad altri produttori per l'uso in sistemi di contatori elettronici con risparmio energetico. Sono affidabili, durevoli e consentono a questi contatori di mantenere un registro continuo delle rotazioni dell'albero senza la necessità di fonti di alimentazione esterna o di sistemi a batteria che richiedono manutenzione. Se utilizzati con sensori rotanti multigiro nei sistemi di retroazione del motore, offrono una maggiore resistenza a urti, vibrazioni, polvere e umidità rispetto ai sistemi tradizionali basati su tecniche di misurazione ottica o meccanica.

Dall'utilizzo in Carte elettroniche, ai generatori di impulsi e applicazioni per servomotori, le prestazioni e la qualità di questa tecnologia consolidata sono state continuamente migliorate negli ultimi quattro decenni. "Vediamo un futuro luminoso per questa tecnologia" commenta Christian Fell, capo dello sviluppo tecnologico in FRABA. “Ingegneri e scienziati si sono dedicati alla ricerca di soluzioni per consentire ai dispositivi di raccogliere in modo autonomo piccole quantità di energia dall'ambiente circostante, per alimentare circuiti elettronici isolati. L'eliminazione della presenza di fonti di alimentazione esterne o batterie rende i dispositivi più autosufficienti, più affidabili e riduce la necessità di manutenzione. L'effetto Wiegand è una tecnologia collaudata per la raccolta di piccole quantità di energia elettrica dal movimento meccanico.”