POSITAL

Indirizzo e-mail o password errati. Si prega di riprovare.

Principi di misura Monogiro e Multigiro

Monogiro

singletrunexample

I trasduttori monogiro forniscono una gamma di misura su 360 gradi (un giro). Quando l'albero ha ruotato per più 360 gradi, le caratteristiche del segnale in output nei giri successivi saranno uguali al primo giro

esempi: output a 361 gradi = output a 1 grado, output a 720 gradi = output a 360 gradi.

Multigiro

multiturnexample

I traduttori multigiro forniscono un campo di misura di oltre 360 ​​gradi misurando anche il numero di giri. Il segnale di output è basato sia sul numero di giri sia sulla posizione dell'albero all'interno di un giro.

Esempio: l'output del segnale/il valore dopo 3,5 giri (partendo da zero) sarà 7 volte superiore all'output dopo il primo mezzo giro.

IXARC ad Alta Risoluzione

Raggiungendo le elevate prestazioni di un trasduttore ottico, ma offrendo minori dimensioni e una durata significativamente più alta, i encoder magnetici ad alta risoluzione IXARC sono in grado di sostituire i encoder ottici in molte applicazioni, anche in situazioni dinamiche come il feedback del motore.

Tecnologia di misurazione multigiro

Il sistema di sensori basati sull‘effetto Hall è il livello monogiro dei encoder assoluti. Tuttavia, esso non consente al trasduttore di contare i giri se l‘alimentazione esterna è scollegata. POSITAL risolve questo problema per mezzo di un sistema per racimolare energia (il c.d. „energy harvesting“) basato sull‘effetto Wiegand che non richiede batterie o ingranaggi. L‘utilizzo delle batterie presenta diversi svantaggi, poiché hanno una durata limitata, un peso considerevole e contengono sostanze nocive. I riduttori introducono delle debolezze nel sistema in quanto sono grandi, complessi, costosi e vulnerabili a urti e vibrazioni. Indipendentemente dalla velocità di rotazione, anche se quasi a zero, il sistema di racimolo dell‘energia genera impulsi di tensione brevi ma potenti che forniscono energia suffi ciente per l‘elettronica di conteggio nei encoder assoluti. In questo modo il contagiri è indipendente da qualsiasi fonte esterna di alimentazione. Questo principio, che si è dimostrato valido fi n dal 2005, consente una misurazione affi dabile senza necessità di manutenzione delle posizioni assolute, anche in ambienti impegnativi e per lunghi periodi di tempo.

L‘elaborazione del segnale è la chiave per le prestazioni elevate

Il salto tecnologico che porta i trasduttori magnetici IXARC di POSITAL al livello di prestazioni dei sistemi ottici si basa su una nuova generazione di questi sistemi di sensori. Un sensore di Hall personalizzato, in combinazione con l‘elaborazione del segnale complesso mediante un potente microprocessore 32 bit, consente una risoluzione ed una precisione notevolmente migliori in combinazione con tempi di latenza di pochi microsecondi.